Modulo Questionari

Introduzione

Il modulo questionari di Ufficio Web, raggiungibile a partire dal menù Strumenti, permette la compilazione di sondaggi da parte degli utenti interni all’azienda. Vediamo ora i due concetti fondamentali:

  • Campagna:  è una indagine statistica, con una data di inizio e fine, un questionario associato e una serie di dipendenti che dovranno compilarlo. La campagna può essere in forma anonima o registrata.
  • Sondaggio:  Rappresenta la serie di domande alle quali l’utente dovrà rispondere (modello). Dovrà essere sempre legato ad una campagna per poter essere pubblicato.

Creazione Questionario

Dal menù Strumenti -> Gestione Questionari -> Nuovo Questionario, si può procedere alla creazione del modello. Esistono tre livelli principali nell’editor con i quali interagire (in ordine gerarchico e posizionati nella prima tendina presente nella colonna destra della pagina):

  1. Survey : è il sondaggio e dal relativo menù si può modificare:
    1. Il nome del questionario.
    2. La posizione della barra di avanzamento, che indicherà lo stato di avanzamento nella compilazione (progress bar).
  2. Page: come si può facilmente intendere rappresenta il livello della pagina e al momento è possibile modificarne solo la descrizione. Come ne aggiungo una nuova? Utilizzando il tasto “+” di fianco alla dicitura “Pagina 1”.
  3.  Question:  è la Domanda, e a seconda della tipologia di controllo utilizzato si potrà accedere a tutte le sue caratteristiche (ex. obbligatorio, descrizione, elenco delle scelte selezionabili ecc).

Panoramica sui controlli:

  • Testo Semplice: è la casella di testo standard e libera, alcune caratteristiche interessanti:
    • Vincolare l’inserimento ad una tipologia di testo specifico, esempio un numero di telefono, una data o un mese.
    • Inserire un placeholder, cioè un testo che verrà indicato all’interno del controllo e potrà essere utilizzato per fornire suggerimenti in fase di inserimento.
  • Casella di controllo: è un elenco di check che consentono l’inserimento e la scelta di più opzioni, alcune caratteristiche interessanti:
    • Ordinare i check in modo orizzontale su un numero di colonne prestabilito. Raggiungibile dal tasto Edit del controllo.
    • Sfruttare l’inserimento rapido per velocizzare l’inserimento di grosse quantità di dati. Raggiungibile dal tasto Edit del controllo.
  • Opzione Multipla: si comporta come il widget Casella di controllo, con l’unica differenza che è possibile indicare solo una delle possibili scelte.
  • Combo: si comporta come il widget Casella di controllo, con l’unica differenza che è possibile indicare solo una delle possibili scelte e il controllo è visibile tramite una tendina.
  • Commento: rappresenta un campo note.
  • Valutazione: di default proporrà la selezione di un range da 1 a 5.  è possibile inserire valori differenti semplicemente attraverso il menù Edit del controllo, tab Valori della classifica
  • Html: è un controllo complesso, che richiede la conoscenza del relativo linguaggio di programmazione; ad esempio può essere sfruttato per l’inserimento di separatori o spazi tra le domande.
  • Archivio: fornisce una interfaccia per l’upload di un file; attualmente da verificare la gestione dei risultati con il suo utilizzo.
  • Matrice: è un controllo a righe e colonne, al suo interno possono essere aggiunti controlli dello stesso tipo, o differenti (da utilizzare ad esempio in presenza di domande articolate che richiedono più passaggi per essere compilate, oppure in sostituzione del controllo Valutazione).
  • Testo multiplo: una serie di caselle di tipo testuale, orientabili.
  • Pannello: un widget che permette di raggruppare al suo interno altre tipologie di controlli.

Q&A:

  • D) Quale strategia posso usare per suddividere i contenuti?
    • R)  Utilizzare le pagine per raggruppare le domande, oppure tramite il controllo Pannello (un contenitore di widget) .
  • D) Come salvo le modifiche?
    • R)  Il salvataggio è automatico ad ogni modifica effettuata dall’utente.
  • D) Come sposto un controllo da una pagina all’altra?
    • R)  Dopo averlo selezionato, scorrere a fondo pagina e utilizzare la tendina Cambia Pagina
  • D) C’è la possibilità di visualizzare la preview del sondaggio?
    • R)  Utilizzare il tab Testa Questionario, presente nella parte alta della pagina
  • D) A cosa serve il tab Modifica JSON?
    • R) Rappresenta la sorgente dati del questionario e durante il processo standard non è necessario utilizzarlo; tuttavia in alcuni contesti di creazione – con l’apporto di più soggetti alla definizione del modello – può risultare molto utile per l’aggiornamento del sondaggio.
  • D) Come posso allineare gli elementi del questionario? 
    • R) La quasi totalità dei controlli ha una proprietà accessibile tramite il tasto Edit, oppure presente sulla colonna di destra, denominata Nuova Linea ( o relativa traduzione anglofona).
  • D) Se ho sbagliato a modificare il questionario, come posso tornare indietro?
    •  R) I bottoni Annulla & Ripeti, posizionati nella parte superiore dell’editor servono a questo scopo.
  • D) C’è la possibilità di creare una copia del sondaggio per non dover ogni volta ripartire da zero ?
    •  R) Si, in lista questionari utilizzare il tasto Duplica.

Gestione Campagna

La campagna, può essere considerata a livello gerarchico il padre del sondaggio. La sua creazione è accessibile tramite il menù Strumenti -> Gestione Campagne Questionari -> Nuova Campagna.

Una volta creata, sarà possibile associare un questionario, indipendentemente se quest’ultimo è già stato agganciato in una precedente indagine statistica. Il passo successivo è definire gli utenti (dipendenti) ai quali verrà notificato l’avviso nella propria bacheca di Ufficio Web.

Il terzo passaggio consiste nella pubblicazione vera e propria e si potrà effettuare nella lista delle campagne, sfruttando la colonna Info Pubb. 

Infine una volta che i nostri dipendenti avranno compilato il modello potremmo verificare,esportare in excel ed effettuare alcuni semplici raggruppamenti sul set di risultati attraverso l’utilizzo del relativo pulsante.

Permessi:

La generazione dei questionari è delegata ai profili azienda e responsabile; al contrario la compilazione solamente ai dipendenti. L’intero modulo è licenziato.

Q&A:

  • D) Se mi accorgo di un errore dopo la pubblicazione come torno indietro?
    • R)  Nella lista delle campagne è possibile utilizzare il tasto Annulla per ripristinare lo stato in Bozza, eliminare tutti i risultati collezionati e i relativi avvisi sulle bacheche dei dipendenti.
  • D) Quale strumento posso utilizzare, dopo aver pubblicato la campagna, per verificare l’elenco dei dipendenti ai quali è stata notificata?
    • R) La colonna Info Pubb. , presente nella lista delle campagne, permette di vedere i destinatari.